Bellezza Senza Tempo…

Ben ritrovati a tutti!

Oggi nella mia rubrica EC_OnTheRoad continuiamo a parlare di arte, precisamente vi racconterò la mia esperienza alla mostra fotografica dedicata ad Aldo Coppola, esposta alla Triennale di Milano.

20170228_162843Piccola premessa per chi non conosce Aldo Coppola.
Coppola è stato uno dei parrucchieri più famosi e più amati dalle dive e dagli stilisti, non solo un hair stylist, ma un artista. Per i più giovani lo possiamo definire come l’inventore dello shatush.
A soli 12 anni, stanco della scuola, inizia a lavorare nel salone del padre e contemporaneamente studia all’accademia, dove impara la storia del costume dell’acconciatura.
A quindici anni viene nominato maestro d’arte e vince il campionato italiano dell’acconciatura femminile, vince molti altri concorsi, ed inizia delle collaborazioni con alcuni settimanali.
Da lì a poco aprirà il suo primo salone a Milano in via Manzoni, il primo di tanti altri ormai sparsi in tutta Italia.
Numerosi sono i vip, stilisti, giornalisti e fotografi che hanno collaborato con lui e tanti i parrucchieri, che dal 1993 hanno studiato nell’accademia da lui voluta.
Muore a 73 anni dopo una lunga malattia.

La mostra a lui dedicata si intitola “Bellezza senza tempo”, realizzata grazie a L’Oreal che con Coppola ha stretto una partnership già da molti anni.
Il concetto di tempo è ben delineato lungo tutta la mostra ma come racconta una delle didascalie descrittive lungo di essa: “tutte le creazioni di Aldo Coppola sono databili, ma mai datate”. 20170228_162804-1

Se ogni stilista ha un proprio tratto distintivo, come il rosso di Valentino, per Aldo Coppola non si tratta di colori, ma di forme: le onde e i movimenti sinuosi.
Qualsiasi tipo di capello: lungo, corto, riccio, liscio, sosteneva “l’artigiano” (come Coppola si faceva chiamare), può essere sviluppato secondo un moto ondulatorio.

20170228_161901

Il percorso della mostra si sviluppa all’interno di due gallerie, una rossa detta “vena dell’artista” completamente tappezzata di rose rosse, con ritratti e proiezioni video dei vari servizi fotografici, backstage e calendari.

20170228_162135           20170228_163024
La seconda invece è una galleria nera, dove attraverso le foto si gioca con capelli dalle tinte vivaci e inaspettate e con la “rottura delle forme”, tagli rivoluzionari, destrutturati e con geometrie perfette.

2017-02-28-2        20170228_161808

Infine 17 immagini scattate da Fabrizio Ferri che ritraggono la bellezza delle donne di tutto il mondo e la raccolta più ampia di tutta la mostra: “Ispirante”, 30 scatti non solo belli ma artistici di donne dalla Bellezza senza tempo…

Per chiunque si trovi a Milano in questo periodo ed è amante della moda e hair style ma non solo, anche dell’arte in genere, sotto tutte le sue forme vi consiglio di andare a visitare questa mostra fotografica (gratuita) perché ne vale veramente la pena.

Io vi saluto è vi do appuntamento a mercoledì prossimo!

El.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...