Scrittori Emergenti

SEGNALAZIONE: “Caos ordinato” di Paolo Antonio Magrì

Titolo: Caos ordinato
Autore: Paolo Antonio Magrì
Editore: Ferrari Editore
Anno di uscita: 201
Pagine: 116
LINK D’ACQUISTO AMAZON:Caos ordinato

Caos-ordinato.png

TRAMA

Una serie di short stories fulminanti, costruite con ironia e intelligenza, che provocano un caos ordinato, per condurre un’operazione analitica sulla realtà, su un futuro prossimo e sui sentimenti umani.

Schegge di vita, atmosfere weird, cortocircuiti temporali, momenti fanta-tecnologici, situazioni inconsuete, fotogrammi di personaggi inattesi o eroicamente grotteschi intrecciano racconti che a volte nascondono altri racconti. Piccole storie che corrono sul filo dell’inverosimile (o forse no), innescando vertigini di senso. Le illustrazioni disseminate lungo i testi accentuano il valore delle parole, spingendo il lettore verso suggestioni visive e nuove dimensioni che allargano i confini. Un mix di due diverse percezioni sensoriali che, insieme all’odore della carta stampata, crea un equilibrio perfetto tra potenza letteraria e arte.

PAOLO ANTONIO MAGRÌ

Vivo e scrivo in Sicilia a due passi da Vigata. Non potrei mai rinunciare alla lettura, alla scrittura, a suonare il pianoforte, a sfidare me stesso con i quiz televisivi.

Amo chiedermi dove inizia e dove finisce la materialità di un pixel. Ho vinto molti premi letterari nazionali e sono presente con i miei racconti in diverse antologie.

Nel 2015 ho pubblicato il mio primo romanzo “Soccer Town”, seguito nel 2017 da “Hero”. Nel 2018 Caos Ordinato. Il mio motto è “O tutto, o niente!”

PAGINA FACEBOOK: Paolo A. Magrì e le sue storie

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...